Abbraccio forte, appartenenza e fedeltà

Abbraccio forte

Quella dell’abbraccio forte è anzitutto una sensazione: di unione, connessione intensa e vicinanza estrema. Un’alleanza che, misteriosamente, esiste già; non occorre tanto coltivarla ma più che altro riconoscerla. E chiaramente viverla… perché è un’immensa benedizione…

Per vivere l’esperienza di abbraccio forte, però, dobbiamo decidere:

  • di riconoscere e scegliere gli amori con il cuore e non con la testa;
  • di arrenderci al cuore che ha come base i genitali… percezioni intime e profonde, corpo che si connette ai sentimenti, abbandono del controllo e resa all’amore vero;
  • e sono ispirata in particolar modo da una relazione di coppia, ora che scrivo, ma di abbracci forti ne ho vissuti e ne vivo tantissimi anche nelle amicizie.

abbraccio forte

Appartenenza

Il senso di appartenenza, secondo me, è quello che manca quando emergono tanta gelosia e possessività: il controllo deve andare a colmare un vuoto di energia che, più in profondità, effettivamente manca.

Si tratta, per l’appunto, di quelle relazioni dove il “gancio” fondamentale è nella testa: un feeling o un piacere di sfida intellettuali, dell’intelligenza. Si provano tanta stima e ammirazione verso l’altro; magari “sulla carta” non è esattamente la persona ideale, ma scatta una sorta di scommessa con se stessi e con lui/lei, in cui comunque si riconosce una grande persona – un grande uomo o una grande donna.
Sessualità così così, quando si tratta di una coppia, e nel cuore tutto va generato nel tempo.

Rapporti del genere possono durare e prosperare per anni, con una certa realizzazione da parte di tutti; ma di sicuro manca l‘appartenenza. E si diventa gelosi per una ragione assolutamente sacrosanta: siccome non c’è questo abbraccio forte di fondo, sotto sotto, sentiamo benissimo che perderemo quella persona.

Quando il senso di appartenenza c’è, invece, con quella sensazione di abbraccio forte, è diverso: abbiamo la certezza di un legame intoccabile e indissolubile, che niente e nessuno può scalfire o distruggere. Si attraversano le vicissitudini quotidiane insieme, fatte anche di difficoltà e momenti di down, ma non c’è il dubbio.
Anzi, magicamente, si ha la sicurezza che quella relazione andrà avanti pure quando finirà, anche quando uno dei due morirà… perché vive su altri piani e livelli, nell’eternità oltre che nella quotidianità.

abbraccio forte

I rapporti d’amore di questo tipo lo sono sin dall’inizio; bisogna “solo” imparare a riconoscerli e sceglierli, dando energia a questi e non ad altri.

Per esempio, ieri ho pubblicato un post su Facebook, in cui ho raccontato quanto mi aveva fatto ridere il mio uomo condividendo con me il prima e il dopo un’esperienza sessuale che aveva vissuto con un’altra donna. Sotto a questo post si sono scatenate le forze della natura tutte insieme 😀

Rimanendo in tema abbraccio forte, parliamo di fedeltà; può essere di stimolo a molti.

Fedeltà

Per me la fedeltà è un valore che abita molto più alto del livello fisico: personalmente percepisco più fedeltà nella sincerità, trasparenza, totalità e verità con cui con questo uomo ci condividiamo per quello che siamo, piuttosto che nel divieto mantenuto di non avere rapporti sessuali con altre persone.
O di fare o non fare mille altre cose! Quando si vive nel terrore e tra i divieti, solitamente, non riguardano solo la sfera sessuale…

Per me la fedeltà è lealtà, ma non esiste lealtà quando le persone non si aprono ed esprimono per chi veramente sono; quando si nascondono a se stesse e agli altri, in una menzogna sistematica e quotidiana… in un circolo vizioso di sottili ripicche e manipolazioni…

Per me la fedeltà è a dei valori, anzitutto, e per me Verità, Libertà e Cooperazione sono valori importanti: voglio essere libera e poter cooperare con un’altra persona libera.

Voglio offire a lei tutta la mia alleanza più profonda a godere di vederla splendere e stare bene per quello che è e desidera; e voglio ricevere lo stesso trattamento per me.

Voglio amare in questa forza e presenza, e potermi lasciar andare all’interdipendenza: potermi arrendere al legame con l’altro perché so che quello che vedo è, e che quindi di lui mi posso fidare. Una persona così non tradisce mai, secondo me, nemmeno quando fa sesso con qualcun altro; anzi! Tutte le mie esperienze personali in questo senso mi hanno indicato tutt’altro: che fare sesso con qualcun altro va a

  • consolidare ancora di più i legami profondi, gli abbracci forti col magico senso di appartenenza sotto – magico perché non si crea, c’è e basta;
  • e a facilitare la chiusura delle relazioni in cui tutto questo manca.

abbraccio forte

Ilaria Cusano

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *