Diario di Viaggio – Peru’ 2ª puntata

Anime Gemelle fuori dal comune

3 agosto 2016 sera, Casa della Gringa, Cusco

peru' visionario anime gemelleIl giorno in cui siamo diventati un gruppo – o meglio, secondo me il giorno in cui tutti abbiamo riconosciuto che eravamo gia’ un gruppo.
Se ci si ritrova a condividere un’esperienza tanto particolare e intensa, per me e’ evidente che il legame tra le anime e’ gia’ potentissimo a monte; e’ l’ego che fatica ad allinearsi.
Ecco, oggi ce l’ha fatta anche lui 🙂
Ma partiamo dall’inizio.

Stamattina volevamo andare a visitare la Cattedrale di Cusco, rifondata sopra l’antico tempio di Wiracocha; ieri sera ci divertivamo a cazzeggiare sul fatto che era bizzarro che ci saremmo ritrovati tutti nel bel mezzo di una messa, al punto che Jacopo si e’ sentito di sottolineare che, se qualcuno non aveva voglia, era libero di viversi l’esperienza come meglio credeva. Ci ha detto che saremmo andati a visitare una cattedrale importante, non propriamente a messa.
Beh, stamattina arriviamo la’ e, rullo di tamburi, un cambiamento rispetto agli anni precedenti ci costringeva a rivedere il nostro atteggiamento: i turisti, in cui e’ prevista la celebrazione della messa, non possono entrare, l’accesso e’ consentito solo ai fedeli.

Ho partecipato a uno dei riti cattolici piu’ belli della mia vita: l’atmosfera era serena e super accogliente, il sacerdote ispiratissimo e noi decisamente bisognosi di un’esperienza del genere.
Ho pianto diverse volte, rilasciando quintalate di dolori emotivi; il momento dello scambio del segno della pace e’ stato epico, e quando ho preso la comunione (era proprio l’occasione giusta per vivermela appieno!) mi sono ricordata di qual e’ il migliore Uomo in assoluto da far entrare nel mio corpo.
(Ho intitolato il mio percorso Lo Scrigno dell’Estasi proprio per rimandare a quel piacere e a quello stato di coscienza delle sante e delle donne nel sesso, contemporaneamente – ognuno ha i suoi messaggi da portare al mondo, ahahah!!)

Che natura ha la tua relazione con l’Anima Gemella?

peru' visionario anime gemelleDa li’ in poi ho ricordato: io sono una sacerdotessa, e nella mia storia ho sempre avuto affianco almeno una figura maschile che mi faceva da alleato – immagino sia una sorta di destino, nella mia vita funziona cosi’ (come il fatto di cambiare di continuo casa): la coppia sacra e’ una realta’ onnipresente, l’alleanza col maschile e’ centrale e il mio ruolo nella collettivita’ prende forma sempre in questo modo.
La mia Anima Gemella, quindi, e’ sempre un sacerdote, un Padre Spirituale accanto a cui io raggiungo il massimo del mio splendore come Madre Spirituale. Ovviamente, nel mio caso si tratta di tipi simpatici che sanno ridere e prendersi poco sul serio, senno’ mi annoio e la cosa poi mi ammorba, ma la funzione resta quella.

Cosi’ ho indirizzato tutta la mia energia verso il rinnovare il mio voto in questo senso – negli ultimi tempi, le questioni emotive mi avevano distratta un bel po’, richiedendomi piu’ attenzioni del solito. Oggi ho ricordato chi sono nella coppia e di che natura e’ la mia relazione con l’Anima Gemella.

La missione delle Anime Gemelle

Caffe’ adorabile in centro, museo degli Inca, pranzo al mercato e l’energia del gruppo era gia’ cambiata completamente, rispetto a ieri – quando qualcuno (ri)scopre qual e’ il proprio posto in una comunita’ e si dedica a occupare solo quello la comunita’ intera ne beneficia, e non poco!
Il pomeriggio siamo andati alla chiesa di San Cristobal, un po’ in alto ma sempre in centro. Li’, dopo aver respirato un bel po’ il panorama mozzafiato, dopo esserci divertiti, confidati e fotografati in abbondanza, abbiamo condiviso una magnifica meditazione intorno a una grande croce di una spaziosissima e luminosissima piazza. La geometria mi ha confermato la mia intuizione, e tutto e’ stato a dir poco perfetto.
Nel tardo pomeriggio abbiamo fatto anche un’esperienza straordinaria di dialogo coi Maestri Invisibili, e anche li’ il gruppo si e’ amalgamato intensamente – quando si genera armonia in una collettivita’, e’ sempre un ottimo segnale 🙂
La sera abbiamo festeggiato la nostra gioia di vivere con una cena deliziosa, spassosissima e pure sana!

Anche nel rapporto con la nostra Anima Gemellperu' visionario anime gemellea noi abbiamo una funzione, non solo individuale ma anche collettiva; conoscere questa missione comune ci fa prendere le decisioni giuste ed evitare di perdere tempo, soffrire e illuderci.
La forma del rapporto puo’ modellarsi in base al libero arbitrio, ma la sostanza no: quella va soltanto individuata, riconosciuta e onorata, altrimenti sono solo guai.

Ilaria Cusano

 

4 thoughts on “Diario di Viaggio – Peru’ 2ª puntata

  1. Antonella

    Bellissimoooo…
    Tks
    🙂

    • Grazie Antonella 🙂 Sono contenta che Ti sia piaciuto!

  2. Stefania

    ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *