Blog Novel 56 – Networking, archetipi, maschile e femminile

Blog Novel 56ª puntata

networking successo formazioneÈ molto importante che ci assicuriamo di chiudere in modo onorevole e dignitoso tutte le questioni che abbiamo aperto, prima di volgerci verso altro, almeno se desideriamo avere successo nella vita – onorevole e dignitoso in base alla nostra coscienza, non alla morale comune che spesso ha ben poco di onorevole e dignitoso.
Se non ci assicuriamo di aver profondamente concluso col passato, possiamo andare anche all’altro capo del mondo, ma presto o tardi tutti i nodi vengono al pettine, e invece delle conferme arriveranno gli ostacoli.

Molte altre vicende particolari avvennero, in quel periodo di morte del mio ego e di rinascita della mia anima, ma il più bel frutto in assoluto che io ricevetti fu la contemplazione di ciò che stava nascendo nel gruppo delle partecipanti al percorso, al di là e al di fuori dell’esercitazione comune.
Finché si trattò di un compito, fui io a manovrare il gioco; al termine del ciclo dei seminari, invece, presero forma una serie di realtà di cui io mi sentii grata, felice e orgogliosa.

Archetipi e networking

networking successo formazioneLa sera stessa in cui il percorso si concluse, Diana ricevette la notizia di essere stata selezionata tra gli artigiani che avrebbero avuto l’opportunità di partecipare con le loro opere a un’enorme, prestigiosa e frequentatissima fiera che si sarebbe tenuta a Milano durante il periodo natalizio.
Juno, nel corso della condivisione della strategia per far incrementare un ramo specifico della propria attività lavorativa, fu invitata a coinvolgersi in prima persona nella pianificazione e nella realizzazione di alcuni laboratori in cui insegnare alle persone come produrre dei saponi in modo artigianale, ecologico ed economico. Nelle settimane che seguirono iniziò a collaborare in modo stabile con un centro olistico a Roma, e arrivarono i suoi primi clienti fissi per i trattamenti di shiatsu.
Lo studio professionale di Kore e le sue attività cominciarono a prendere concretamente forma: l’arredamento fu ultimato, le locandine e le brochure realizzate e diffuse, la maggior parte delle date decise, e lei fu contattata da diverse strutture locali per partecipare a delle iniziative sul territorio. Dopo un mese aveva in calendario nuovi e numerosi laboratori e collaborazioni!
Il workshop di fotografia creativa di Vestia divenne un progetto contemporaneamente anche di economia alternativa, solidarietà e comunicazione: lei decise di prevedere il baratto come pagamento fondamentale, stimolando ogni partecipante a offrire quanto di meglio aveva, evidenziando la propria sostanziale preferenza per beni e servizi sostenibili, etici e di beneficio per la collettività.
Il libro fotografico di Grazia, che intervistò e fotografò ognuna di noi, iniziò a prendere forma, e lei si mise immediatamente all’opera per redarre un racconto del nostro viaggio insieme, tramite le immagini più belle e ispiranti che lei stessa era in grado di realizzare.

Potere femminile in azione (insieme al potere maschile)

networking successo formazioneUn tale flusso di creatività, entusiasmo e successo va mantenuto giorno per giorno, non basta un percorso di formazione per trasformare la nostra vita in maniera radicale; la magia non dura per sempre… finché non capiamo come farla durare per sempre, e non ci mettiamo concretamente all’opera in tal senso 🙂
È una scelta individuale e va ripetuta ogni giorno; e tutte le volte che scopriamo di essere di nuovo cadute – il che ciclicamente, è naturale – siamo chiamate ad avere fiducia ancora una volta, e a ritornare alla sorgente di nuovo, a rimetterci in discussione, a ritrovarci disponibili ad apprendere e a scoprire in modo un po’ più profondo, un po’ più ampio o un po’ più concreto, a seconda di chi siamo e di cosa ci siamo lasciate alle spalle.
Imparare a vivere è un viaggio che non finisce mai, e vivere imparando è l’unica via possibile, se desideriamo rendere la nostra piccola esistenza un grandioso viaggio e una magnifica opera d’arte!
Il potere femminile non basta; ci vuole un potere femminile in azione, e in azione strategica e ben focalizzata, quindi insieme a un potere maschile.

Ilaria Cusano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *