Endometriosi, perché è ancora un tabù?

Endometriosi, ciclo mestruale, infertilità, etc. Tutti i tabù della femminilità repressa

L’endometriosi è solo uno dei tanti tabù sulla femminilità. Ma tutti rientrano in un unico contenitore gigante: quello in cui stanno le mille cose che noi donne non dovremmo dire, fare e nemmeno pensare.
L’incidenza delle malattie e dei disturbi della tiroide e dell’apparato genitale e riproduttivo, tra le donne, è così tanto alta e generalizzata perché altrettanto alta e generalizzata è quella di certi atteggiamenti, comportamenti e, a monte, credenze.

endometriosi

Finché le donne non si concederanno la libertà di essere chi sono veramente, e di portarlo in giro con forza, irremovibilità e fierezza, questi malanni continueranno a fare il loro lavoro. Ossia, portare determinati messaggi, a delle persone e a una società intera.
Questo cambiamento salutare dovrà avvenire nella sfera sessuale, anzitutto, e di conseguenza anche in quella spirituale (la connessione con Madre Terra è una sola), familiare (coppia e famiglia) e genitoriale (essere o non essere genitori).

Credenze della femminilità repressa

È più bello se è lui a fare il primo passo.
Certe cose non si fanno, non sono femminili.
È la donna che accoglie, che crea lo spazio, che comprende, accetta e nutre.
Non posso fare tutto il sesso di cui ho bisogno e che desidero.
Il sesso non è una necessità primaria, per le donne; ne possiamo fare a meno, sono gli uomini ad averne assolutamente bisogno.
I partner non si scelgono in base al sesso, non è la cosa più importante.
Una donna si realizza al cento per cento solo quando diventa mamma. E, se non lo diventa, resta sempre una donna a metà.

Tutte cazzate.
Minchiate mega-galattiche di cui ci ha riempito la testa una società profondamente maschilista. A quale scopo? Per tenerci schiave.

Rileggile una a una e riflettici: non sono esattamente i pensieri che dovrebbe avere una donna (già schiava di una società di uomini), per poter accettare la follia di rimanere tale a vita?
È evidente.

Il corpo ti dice chi sei e dove devi andare

L’apparato genitale e riproduttivo ci parlano di piacere e fertilità – che hanno pochissimo a che vedere col fare figli. La tiroide, invece, riguarda l’esprimersi, la creatività.
Così a intuito, non ti fa venire in mente niente, sulle donne?

Quando la donna la smetterà di adeguarsi, di adattarsi, di voler andar bene al mondo, di voler piacere a tutti i costi, allora inizierà a piacere a se stessa, a provare piacere, a godersi di più la vita e, di conseguenza, anche a essere più creativa e produttiva.
Il che le darà risultati più soddisfacenti nelle relazioni, sul lavoro e nella vita sociale; farà, a sua volta, alzare la sua autostima e in questo modo, con naturalezza, diventerà ancora più consapevole del proprio valore e potere personale. In un circolo virtuoso che però, al momento, è bloccatissimo, in più punti.

Figuriamoci che viviamo in un mondo in cui la stragrande maggioranza delle donne non sa quasi niente

  • della propria vita intima – e quindi profonda;
  • del rapporto tra il proprio corpo e Madre Natura;
  • né tanto meno sente qual è il proprio piacere e cosa deve fare per procurarselo, farlo crescere e durare.

endometriosi

Tutte bloccate nella mente: sensi di colpa e vergogna assurdi; inadeguatezza e insicurezza esagerate; mille fissazioni sul fatto che, per “andare bene” (ma a chi? a cosa?), bisogna essere perfette. Ma quando mai!
Questo è essere donne a metà, altro che figli o non figli. Questa è femminilità repressa.

Allora, invece di sprecare tanta energia a parlar male degli uomini o a cercar di piacere agli uomini, non è meglio che ci facciamo un costante e onesto esame di coscienza e che iniziamo a occuparci di noi stesse e basta? Ché è ora e ne abbiamo un bisogno immenso.

Pensa liberamente. Dì quello che senti, vuoi e credi. Fai quello che ti pare e ti fa stare bene – nient’altro. Tutta la tua vita, oltre al tuo corpo, tornerà sana.

Ilaria Cusano 

Ecco qualche corso online che può aiutarti in questa trasformazione

    1. “15 Tecniche Sessuali”. Per stimolare, risvegliare, potenziare e consolidare l’unica sorgente dell’amore: il piacere.
    2. “Il Corpo Illuminato”. Per illuminarti di luce fin nelle membra. Farla splendere tanto da permeare viso e forma, postura e immagine. Riscoprire il piacere e ritrovare la passione.
    3. “Come migliorare la vita sessuale e ritrovare la passione con il proprio partner”. Per scoprire come aumentare la gioia e il piacere della tua vita e rendere la tua vita sessuale più appagante. Capirai anche come trovare il partner giusto, smettendo definitivamente di accogliere i partner sbagliati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *