Fare sesso con il ciclo mestruale: cosa sapere

Fare sesso con il ciclo: le implicazioni spirituali

Come sappiamo, ogni avvenimento spirituale ha un corrispettivo con un avvenimento nel corpo, e viceversa. Quando noi donne abbiamo il ciclo, per esempio, a livello psico-fisico viviamo sempre una rinascita, un rinnovamento: cose vecchie si sgretolano e sorgono nuove possibilità.
E’ un momento delicato e particolare, quindi, a livello sessuale, molto più degli altri 3 che attraversiamo durante i nostri 28 giorni:

  1. vergine,
  2. madre
  3. e incantatrice.

Nella tradizione spirituale, infatti, i giorni del ciclo mestruale si chiamano “fase della strega”.

fare sesso con il ciclo mestruale

Ora, anche solo a intuito, è ovvio che è più facile fare sesso con una vergine, una madre e un’incantatrice, che con una strega; giusto? E il motivo è semplice: la strega è “cattiva”.
Non cattiva come nelle fiabe per i bambini o nei pregiudizi degli ignoranti: la strega non è necessariamente una donna che vuole fare del male. Ma nel senso che è una persona a contatto con dinamiche estremamente profonde, oscure, misteriose, difficili da capire, digerire e gestire. Per lei stessa e anche per tutti coloro con cui lei ha a che fare.

Se ci aggiungiamo il fatto che anche il rapporto sessuale è, di per sé, una situazione che comporta dinamiche estremamente profonde, oscure, misteriose, e difficili da capire, digerire e gestire, ci risulta subito chiaro con cosa abbiamo a che fare.

L’uomo, la donna e il sangue mestruale

Altro punto imprescindibile, nel considerare l’eventualità di fare sesso con il ciclo mestruale, è il rapporto con il sangue. In linea di massima, noi donne dovremmo avere più familiarità con questo elemento della terra, proprio perché ci entriamo in contatto ogni mese, per diversi giorni.
Tutte, però, sappiamo che nella realtà non è così: moltissime donne non hanno per niente un buon rapporto con il proprio ciclo mestruale, né tanto meno con il fatto stesso di sanguinare.

L’uomo idem: ci sono uomini che si sentono assolutamente a proprio agio con il sangue mestruale, sotto tutti i punti di vista (vista, odore, sapore, tutto), ma ce ne sono anche tanti che si sentono totalmente inorriditi di fronte a esso.

Se già la donna prova un disagio così forte rispetto a una cosa che riguarda il proprio corpo, questo è un grande problema per il sesso. Per se stessa e perché non riesce a mettere a proprio agio l’uomo. In più, se quest’ultimo rifiuta il sangue mestruale, in linea di massima è meglio lasciar stesare il sesso nei giorni del ciclo.

Ciò non toglie che, se invece entrambi si sentono sereni, modificando un po’ il rapporto in termini di organizzazione, posizioni e modalità di penetrazione, fare sesso con il ciclo mestruale può essere un’esperienza straordinaria!

Un’unione col sangue

Tutti abbiamo presenti quei classici film ambientati nei college americani dove, a un certo punto, due amici o fidanzati che vogliono suggellare la loro unione si tagliano il palmo della mano e fanno amalgamare il sangue.
Ecco, fare sesso con il ciclo mestruale, energeticamente, somiglia un po’ a quella circostanza: non si fa davvero amalgamare il sangue con quello dell’altro, ovviamente, anche perché potrebbe essere pericoloso per la salute. Però si condivide il proprio sangue con l’altro. E questo lega tantissimo.

Per una donna, inoltre, sentire di essere accettata e amata anche per il proprio lato strega è un grande dono. Molte non riescono a integrare questa parte della propria identità, così come tanti uomini non sono in grado di apprezzarla, di abbracciarla, di vederne il fascino e la bellezza.
Nei miei percorsi di Sex Coaching con le donne è certamente uno dei fulcri. Anche perché pure l’archetipo della prostituta, presente in ognuna di noi, fa un po’ parte della nostra identità da streghe; e la maggior parte delle donne fa un percorso di Sex Coaching con me per farsi aiutare proprio in questo senso.

fare sesso con il ciclo mestruale

Per concludere, fare sesso con il ciclo mestruale è di certo un’esperienza che consiglio, per

  • esplorare la propria sessualità da streghe,
  • condividere anche questo lato della propria identità nel gioco dell’amore,
  • e per legarsi con l’altro a un livello di carnalità che niente come il sangue permette.

Ma attenzione: solo con una persona che, per varie ragioni, ha un valore particolare.

Ilaria Cusano

One thought on “Fare sesso con il ciclo mestruale: cosa sapere

  1. Lorenzo

    Sono d’accordo con Te. È molto difficile trovare un partner che voglia fare sesso con le il ciclo in atto. Io l’ho provato, è molto bello, sensuale, eccitante, libidinoso, però questa situazione l’ho vissuta solo all’inizio del rapporto, poi è andato scemando, fino a tal punto di non farlo più. Mi dispiace, però sono stati meravigliosi quei momenti. Ora sono solo ricordi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *