Fare sesso superiore: la performance

Per fare sesso superiore bisogna ripensare la performance sessuale

Per fare sesso davvero bene bisogna pensare che il sesso umano, rispetto alla sua motivazione originaria legata alla specie e quindi comune con gli animali, ha anche un’altra motivazione, superiore: la trasformazione dell’uomo-bestia in uomo-dio – dato che l’essere umano che siamo é solo un esperimento evolutivo…

Ogni volta che facciamo l’amore, anche senza saperlo tentiamo questa trasformazione: poiché creiamo nuova vita attraverso l’atto sessuale che é un atto creativo, il gesto della creazione é in sé un gesto erotico, é un far esistere l’amore e l’energia di Dio attraverso di noi. 
L’ingrediente segreto è l’estasi e la performance sessuale indica esattamente questa  trasformazione. La cosa meravigliosa è che la indica anche etimologicamente 🙂

Il termine performance, infatti, in realtà ha origine nell’Inghilterra barocca e non ha a che fare solo con lo sport.
In principio si riferiva alla professione degli attori e, siccome gli attori dell’epoca erano anche ventriloqui, maghi, ballerini, mezzi uomini e mezzi animali, ermafroditi e poeti, allora fu inventata questa parola, ereditata dal francese, per descrivere l’esibizione di questi showmen.

Fare sesso bene, allora, coincide con l’essere dei bravi showmen?

Perché fu ripescata questa parola?
Perché il termine performance, che aveva a che fare con l’esibizione artistica, fu associato anche al sesso, oltre che allo sport?
Qual è il minimo comun denominatore?

Il minimo comun denominatore è l’essenza di Dioniso – che è anche essenza del lavoro attoriale e dell’esibizione del campione: la trasformazione in atto.

Trans-formare rappresenta il processo per cui qualcosa viene formato, o meglio tradotto, da uno stato A (per esempio il piombo) a uno stato B (l’oro).
Il suffisso trans- esprime il passaggio. Ed é l’equivalente del suffisso per- , che lo ha sostituito nelle lingue moderne. Diciamo per-correre o tras-correre a seconda che ci riferiamo a un viaggio nel tempo o nello spazio, ma in ogni caso intendiamo un processo di cambiamento.
Per-formance significa cambiamento di forma, quindi trasformazione – in alchimia conosciuta anche come trasmutazione.

fare sesso superiore

Non a caso anche lo sport, a un certo punto della storia, é diventato spettacolo; il fenomeno, evidentemente, va al di là dell’attitudine della performance a essere misurata e orientata all’obiettivo. Ha a che fare con la dimensione creativa – per non dire misterica – dionisiaca originaria.

Fare sesso: l’inebriante regno di Dioniso

Dioniso non é solo il dio del teatro; é anche il dio dell’estasi.

Che legame c’é, allora, tra estasi e teatro?
Un legame profondo, quasi magico, che descrive al meglio la ragione per cui con performance sessuale si esprime perfettamente il senso originario del termine. 

L’attore in scena si trasforma continuamente. E anche noi, quando facciamo l’amore, ci trasformiamo. Il corpo cambia struttura e noi ci identifichiamo con questo corpo nuovo ma che, in realtà, é sempre stato lì ad aspettare.

Dioniso é la preistoria del corpo umano, lo sciamano che continua a bussare alla nostra vita attraverso l’amore fisico.
Fare sesso ci permette di percepire energie profonde altrimenti irraggiungibili, ci permette di dire e fare cose altrimenti indicibili.
Ed é proprio quello che fa l’attore quando indossa la maschera: dietro la maschera ogni attore é nudo.

Dioniso, il dio della trasformazione, é dio del teatro, dell’estasi e della vita che si trasforma e si rigenera. E, ogni volta che il sesso finisce, é come morire.
Ogni volta che facciamo l’amore di nuovo é come risorgere.

Performance significa tutto questo: rinascere continuamente, identificarsi e disidentificarsi, nella stessa azione.
Quando facciamo sesso siamo più di quello che eravamo, per tornare noi, poco dopo, come dopo un sogno, o dopo una sbronza.
Dioniso é il dio di tutto questo. Dio della performance e dell’estasi, anche sessuale.

Ilaria Cusano e Luca Ferretto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *