Ginofobia: perchè gli uomini hanno paura delle donne?, di Manola Tegon

Ginofobia: la paura che gli uomini hanno delle donne

Mi capita quasi quotidianamente, ormai, di sentir dire che gli uomini hanno paura delle donne, per i più svariati motivi. Alle volte sottintendendo anche un fastidioso pensiero che personalmente non condivido, ovvero che le donne sono degli esseri in qualche modo “superiori” agli uomini, e pertanto migliori. Non sono mai stata d’accordo con questa visione delle cose. Credo nel valore dell’essere diversi e adoro gli uomini in tanti aspetti peculiari della loro natura.

Per questo mi sono sempre posta la questione sotto forma di domanda e non di affermazione:

Perché gli uomini hanno paura delle donne?

Nella mia esperienza di Life Coach posso dirti che ho incontrato diversi uomini che avevano paura delle donne, e accompagnarli in un percorso di crescita personale mi ha fatto scoprire alcune cose. In questo articolo voglio condividere con te le più preziose.

ginofobia

Gli uomini hanno paura soltanto di alcune donne

Gli uomini non hanno paura delle donne in generale, ma di alcune donne. In particolare di quelle da cui si sentono particolarmente attratti. E ne sono attratti proprio perché lì risiede la loro sfida personale, da affrontare per cambiare.
E’ un po’ quello che succede nelle fiabe, quando il principe, per salvare la principessa nel castello, deve affrontare draghi, battaglie, stregoni, insomma mettere in pericolo la propria vita.

Così avviene per l’uomo che incontra la donna dei propri sogni: che in qualche modo gli fa paura perché, automaticamente, in modo del tutto naturale e spesso non voluto dalla donna stessa, lo mette di fronte a tutte le sue debolezze, incertezze, fragilità e paure. Quando invece lui vorrebbe mostrarsi forte, coraggioso, intraprendente.
Nelle fiabe abbiamo sempre dato “troppa” attenzione alla principessa, pensando che fosse in uno stato di bisogno e quindi da salvare. Dimenticandoci delle prove che invece doveva sempre superare il principe… per cambiare il corso della storia…

Il rapporto con la paura in sé, come emozione

La paura non è un’emozione di cui vergognarsi, anzi. Se da un lato ci frena perché è possibile che stiamo fiutando un pericolo, dall’altro lato ci costringe a prenderci una pausa. Pausa che diventa un momento di introspezione e approfondimento; che ci dà il tempo per riflettere e trovare la forza e la motivazione per andare oltre.
Molto più spesso di quel che pensiamo, ciò che percepiamo come pericolo non è altro che il timore di uscire dalla nostra comfort zone. Per andare verso ciò che non conosciamo e che quindi non possiamo controllare, non sappiamo gestire.

La prossima volta che incontrerai una donna da cui ti senti profondamente attratto, quindi, ma che allo stesso tempo ti smuove una paura tanto profonda quanto incomprensibile da farti credere che, in fondo, quella non sia la donna per te, fermati. Fermati e guardati dentro. Probabilmente ciò che ti si svelerà di te stesso non ti piacerà, ma ti offrirà l’occasione di affrontare ombre che ti porti dietro da tempo. A te la scelta: se continuare sulla vecchia strada oppure cogliere l’opportunità di imboccare un nuovo sentiero sconosciuto, alla scoperta di tue risorse e qualità che non sapevi di avere.

ginofobia uomini paura delle donne

Se sei una donna…

Prova a vedere la situazione in questo modo, se ti capiterà di avere a che fare con un uomo (che ti piace) che avrà un’evidente paura di te e di una vostra eventuale relazione. Spesso noi donne ci facciamo mille paranoie su quanto siamo belle, desiderabili, in gamba, piacevoli, intelligenti e chi più ne ha più ne metta. Quando, in realtà, la spiegazione di quelle paure maschili sta in una lucida presa di coscienza dei limiti e delle scelte di vita dell’uomo in questione.

Manola Tegon, Scuola di Life Coaching Spirituale

2 thoughts on “Ginofobia: perchè gli uomini hanno paura delle donne?, di Manola Tegon

  1. Marco

    Tutto vero quello che dici. Ma purtroppo alcune donne che gli uomini sono attratti e che hanno paura solo proprio quelle appunto che non ti danno nessuna possibilità di avvicinarti. Già ti chiudono il discorso con approcci e conversazioni staccati. In poche parole se la “tirano”a dismisura tanto che l’uomo è attratto si ma la vede praticamente “impossibile ” e addirittura fugge spaventato verso altre che se la tirano di meno in generale anche se meno belle. Questa è la verità. E ormai piu di va avanti e più crescono il numero di donne che se la tirano a dismisura cercando proprio l’uomo alfa su misura in tutto.

  2. Manola

    Ciao Marco, provo a risponderti brevemente anche se il tema avrebbe bisogno di numerosi approfondimenti. Credo che principalmente tu debba imparare (e gli uomini in generale!) a distinguere quando una donna se la tira (ma un minimo di interesse comunque lo dimostra!) da quando non siamo interessate. Quando scrivi di approcci e conversazioni distaccate..io leggo il comportamento di una persona non interessata, non che se la tira. Quindi, quello che ti posso suggerire di fare è: accetta che i comportamenti distaccati sono dei sonori NO…così che anche tu non investa inutilmente energie nella persona sbagliata e non accontentarti “delle meno belle” o che ti piacciono di meno, solo per avere una illusoria sensazione di conquista…e in un momento dove magari di donne interessanti non ne incontri…investi nell’amore per te stesso. Di solito succede così: appena ci amiamo e ci apprezziamo di più l’Universo ci manda la persona giusta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *