5 idee per girare il mondo lavorando

5 idee di mindset per una vita libera e dinamica

Chi vuole girare il mondo lavorando, di solito, ha come priorità la costruzione di una vita di avventura, movimento e libertà. Spesso, però, in questa nostra cultura un po’ troppo tendente all’efficientismo, si mette molta attenzione su tecniche e strategie, e troppa poca su tutto ciò che giace nel regno dell’invisibile. Che invece incide moltissimo – se non di più – sulla reale manifestazione della determinata situazione che si sta sognando.

Per questo motivo, visto che di idee nel senso di strategie per girare il mondo lavorando trovi pieno il web, ho deciso di ispirarti con 5 idee di mindset che ti aiuteranno a vivere la vita che stai desiderando.

girare il mondo lavorando
Ph. by patrice-photographiste

1) Se avessimo avuto bisogno di radici, Dio e Madre Natura ci avrebbero fatto come gli alberi

Ci hai mai pensato?

Soprattutto nel mondo della spiritualità, si sente continuamente parlare di radici. Ma le radici di noi esseri umani, di fatto, non hanno niente a che fare con il rimanere fermi in un posto per lungo tempo. Sono dei legami interiori, spesso affettivi, e moltissime persone che fanno una vita statica in un paese, per esempio, non ne hanno affatto di più di chi viaggia spesso o lavora come nomade digitale.
Anzi, a dire il vero personalmente ho osservato l’esatto contrario: mi sembra che più una persona si stabilizza in un paese e sta sempre con le stesse persone – amici e parenti – con orizzonti geografici assai limitati, più tende a litigi, conflitti e, di fatto, a disonorare le radici.

Conviene concentrarsi meno sulla forma e più sulla sostanza.

2) Abbiamo il privilegio di scegliere tra tanto mondo, perché non celebrare questa ricchezza?

Oggigiorno non tutti ma veramente in tanti possiamo scegliere abbastanza liberamente dove abitare. I nostri avi hanno lavorato e si sono battuti tanto, proprio per far vivere noi in questa abbondanza e fortuna. Perché non ricevere questo dono? Perché dare per scontato che dobbiamo stare dove sono persone che già conosciamo, i genitori, la lingua madre, le abitudini di sempre, etc.?

Chiaramente possiamo scoprire che è proprio ciò che riteniamo essere il meglio per noi. Ma, ripeto, siccome in tanti, per anni e secoli, si sono prodigati affinché noi oggi potessimo avere questi privilegi, possiamo almeno porci la domanda in un’ottica di crescita personale, evoluzione e progresso – e non solo di facilità e comodità.

3) Lavorare online, attualmente, è molto più sicuro che lavorare offline

Lo abbiamo visto concretamente durante la pandemia e, in particolare, nel corso dei periodi di lockdown: il lavoro online offre più certezze, stabilità e sostenibilità di quello offline. Ci sono delle eccezioni, ma in linea di massima avviarlo e portarlo avanti costa meno di qualsiasi altra professione tradizionale. Puoi portarlo avanti da dovunque ti trovi e con vari tipi di dispositivi. E ci sono tante attività che fanno guadagnare davvero molto bene.

Con un connubio di Life Coaching Spirituale, Sex Coaching e Master Business, negli ultimi mesi, ho fatturato tra gli otto e i dieci mila euro al mese. Quale lavoro da impiegata o da manager mi darebbe simili prospettive? E, soprattutto, quante ore alla settimana dovrei investire, facendo l’impiegata o la manager, per godere di così tanta ricchezza?

4) Il lavoro autonomo è più stabile del lavoro dipendente

Fai tu stessa/o una ricerca seria e approfondita, su questo tema. Liberati per qualche ora dei classici pregiudizi tipicamente italiani, di solito messi in circolo da personaggi che non versano in condizioni proprio da emulare, dal punto di vista economico e finanziario. Vai a scoprire in autonomia qual è la verità.

Quando mi sono messa in questa ottica e ho accantonato luoghi comuni e qualunquismi, è emersa una realtà che mi ha letteralmente salvato la vita. Se non avessi avuto il coraggio di mettere in discussione l’eredità familiare e sociale, oggi vivrei come la maggior parte dei miei familiari e di coloro in mezzo a cui sono cresciuta: male.

5) Viaggiare fa bene al corpo, alla mente e all’anima

Ci tengo a terminare questo articolo con un’ode ai viaggi.

Viaggiare tiene in salute, vitali, in una condizione sicuramente di maggiore benessere rispetto alla vita sedentaria. Fa scoprire nuove culture e punti di vista; fa aprire la mente, imparare tante cose nuove. Offre l’opportunità di diventare più ingegnosi e creativi, di inventare modi sempre diversi di fare tutto ciò che vogliamo e che ci serve. Viaggiare fa sentire uniti, fa percepire la bellezza, la fratellanza e la sorellanza che lega tutti i popoli del mondo; riporta l’anima all’essenza, alle cose che contano di più nella vita, per essere felici.

Se anche tu vuoi orientare la tua vita su questi principi e ti serve un punto di partenza, ciò che ti posso offrire sono le stesse attività che permettono a me il meraviglioso stile di vita che conduco:

  1. La formazione professionale per lavorare come Life Coach Spirituale.
  2. Quella per diventare Sex Coach per donne.
  3. E la partnership con Master Business – un mix tra affiliate marketing e network marketing che ti può donare tantissime opportunità e soddisfazioni

Mille benedizioni: che anche tu possa manifestare una vita da sogno 🙂

Ilaria Cusano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *