I segreti della produttività per una Life Coach

Nel nostro caso specifico, Life Coach Spirituale e Sex Coach

Sono passati diversi anni, ormai, da quando nel 2016 iniziai quest’avventura di aiutare le donne sensibili, creative e apparentemente folli, a lavorare come Life Coach. Era il 2016, per l’esattezza, quando creai la prima versione della formazione professionalizzante in Life Coaching Spirituale – poi si è evoluta in una versione migliorata. E nel 2020, dopo successi e riconoscimenti decisamente incoraggianti, in questo ambito, ho dato vita a quella per diventare Sex Coach.
Oggi, effettivamente, il mio lavoro consiste soprattutto in questo: formare prima professioniste e poi imprenditrici.

Avendo avviato la mia carriera nel lontanissimo 2005, so bene quante sfide e difficoltà si trova a dover fronteggiare e superare la donna che decide di intraprendere questo percorso professionale:

  • la paura di non arrivare a fine mese;
  • il disagio di dover trovare nuovi clienti di continuo;
  • le discriminazioni ancora molto presenti, nei confronti di chi ha un business in un settore ritenuto insolito, strano, per alcuni persino sbagliato;
  • e la mancanza di formazione da parte da famiglia di origine e scuola, che invece di educare alla competenza, al successo e all’indipendenza, spesso ancora oggi educano più alla faciloneria, al fallimento e alla dipendenza.

Purtroppo dobbiamo fare i conti con questa realtà, non possiamo sfuggirla; è talmente tanto estesa che possiamo solo farcene carico e contribuire a trasformarla. Come? Una persona alla volta, a partire da noi stesse.

migliorare produttività life coach spirituale sex coach

Agenda, abitudini e women power

Quest’estate ho realizzato un piccolo progetto che però rimarrà come un utile patrimonio a disposizione di chiunque ne abbia bisogno: delle rubriche su Instagram. Tre nel mio account @mercantedestasi e una in un altro account, @femellealphaofficial.

Le tre che ho creato nel mio account (le trovi tutte nella sezione IGTV e le riconosci dalle copertine, sono divise in serie) sono su

  1. gestione dell’agenda,
  2. settaggio delle abitudini, per la routine quotidiana,
  3. e potenziamento femminile.

Quella che ho ideato per Femelle Aplha Official, invece, consiste in una serie di interviste a vari tipi di imprenditrici spirituali.

Ho optato per questi specifici temi perché penso si tratti dei quattro “punti cardinali” della produttività.

L’uso e il controllo dell’agenda

Hanno a che fare con il diventare padrone del nostro tempo, col non farcelo rubare più da nessuno. Con lo smettere di sprecarlo in attività e relazioni che ci prendono senza darci. E col fare pace con il fatto che abbiamo tutto il diritto di essere le uniche proprietarie del nostro tempo. E’ la nostra vita e ne abbiamo una sola. O meglio, quelle che verranno dopo dipenderanno moltissimo da come viviamo questa attuale 😉
La rubrica sull’agenda aiuta a prendere il controllo del tempo.

La determinazione delle nostre abitudini

Dice chi siamo, di che stoffa siamo fatte e, soprattutto, chi intendiamo diventare. Le scelte di vita sono fatte di responsabilità e azioni – non solo di sogni e desideri, come nelle favole. Di sostanza, oltre che di apparenza. E noi donne dobbiamo farcene carico. Non possiamo realizzarci e conquistare un posto nella società, spendendo le nostre giornate a farci i capelli e il trucco, nello shopping o cucinando o rassettando casa. A meno che non sia qualcuna di queste attività il centro nevralgico dello scambio di valore che intratteniamo col mondo.
In questo senso, la rubrica sulle abitudini è un supporto per decidere quali coltivare, e per farlo davvero.

E da qui, il mindset delle donne

Troppo spesso si sposta l’attenzione sul ruolo che gli uomini giocano, nell'”inclusione” delle donne. Come se non fossimo già parte naturale della società; come se qualcuno dovesse farci posto, aprirci la porta e invitarci a entrare. Ma non è affatto così: questa è anche casa nostra, nessuno ci deve “includere”, noi ci siamo già. Il problema vero è la mentalità della donna stessa – non di tutte ma di molte. Che con questo atteggiamento, e una serie di credenze e convinzioni a volte limitanti e a volte veramente distruttive, manca il punto.
Per questo ho voluto creare un’intera serie a tema Women Power; mi auguro sia utile e di supporto.

Infine, l’ispirazione

Come faremmo se non potessimo volare alto, sognare realtà che per noi magari richiederanno anni di lavoro, ma perché no? Come faremmo se non incontrassimo altre persone che ce l’hanno fatta e ci raccontano la propria storia? Persone a cui brillano gli occhi, che emanano quell’energia di gioia, soddisfazione e allegria che anche noi desideriamo tanto incarnare. Le persone che ci ispirano, con dei racconti veri e personali, sono un tassello fondamentale della nostra realizzazione. Per questo ho voluto intervistare tante imprenditrici spirituali, operative in vari settori, che con la loro sola esistenza sanno testimoniare una cosa semplice ma potentissima:

Se ce l’ho fatta io, puoi farcela anche tu. Ora ti racconto come.

Guardati queste live, tagga sotto a ognuna tutte le altre sorelle, amiche o conoscenti che hai e che hanno bisogno dello stesso supporto – forse gratuito perché, lo so bene, non è detto che ci si possa permettere un’intera formazione personalizzata – e poi fallo. Chissà che un giorno non sarai anche tu una delle imprenditrici spirituali di successo che intervisterò 🙂 Lo spero proprio. Se vuoi collaborare con me parti da qui: dall’aiutare l’autostima delle donne aiutando prima di tutte te stessa.

Ilaria Cusano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *