Cos’è un nodo karmico e come si scioglie, di Manola Tegon

Nodo karmico: di cosa si tratta?

Immagino che ti sarà capitato di farti la promessa di non ricadere negli stessi errori del passato, di convincerti di aver imparato la lezione e invece, sistematicamente, ti sei rimesso nella stessa identica fottuta situazione. Imprecando contro te stesso, chiedendoti ripetutamente perché, senza trovare risposta. E dandoti come ultima soluzione quella di chiuderti in te stesso.

Ho due notizie per te:

  1. sicuramente ti trovi in un nodo karmico,
  2. lo puoi sciogliere, assolutamente.

nodo karmico come si scioglie

Io posso darti alcune indicazioni su come riconoscerlo, ma poi la vera azione per il cambiamento resta in mano tua.
Dovrai mettere in atto una grande presa di coscienza della situazione e una profonda voglia di cambiare. Queste poderose energie possono partire solo da te.
Mi fido che puoi farcela. Se sei capitato proprio qui a leggere questo articolo oggi, potente giorno di luna nuova in Sagittario, una ragione c’è. E voglio credere che sia che proprio oggi, qui, sei pronto per questo cambiamento. Almeno per iniziarlo.

Nodo karmico: anzitutto è fondamentale riconoscerlo

Quando ti trovi alle prese col tentativo di riconoscere un nodo karmico, prova a farci caso: noterai che

  1. probabilmente stai vivendo la stessa situazione sempre nello stesso periodo dell’anno. Fermati e pensa: anche l’anno scorso mi trovavo a sperimentare emozioni, pensieri e circostanze simili, se non identiche? (Più che altro interiormente: non badare troppo alla forma, bada alla sostanza) Se la risposta è , probabilmente ti trovi in un nodo karmico.
  2. La situazione che stai vivendo ora, per certi versi, è peggiore della precedente, perché la stai sperimentando in un modo più forte, a una più profonda intensità. Forse vedi solo situazioni più pesanti ma, se ci fai caso, allo stesso tempo senti, in questo modo, con questa maggiore intensità, un’urgenza più decisa di venirne fuori. Il che è ottimo!

Ma non sai come… E qui entro in ballo io 🙂

Vediamo insieme quali sono i passi per sciogliere questo nodo karmico

Conosco bene quel senso di frustrazione che ci attanaglia quando ci sembra di essere caduti nello stesso errore. Per esempio con un partner: ci sembrava del tutto diverso dalle nostre precedenti storie fallimentari, e invece poi, a un certo punto, BOOM! Ci ritroviamo nelle stesse situazioni di una volta, se non peggiori.

Il motivo per cui abbiamo queste ricadute sono essenzialmente due:

1) Non siamo “guariti” (nel senso di risvegliati) del tutto

Come per le malattie, anche per i nodi karmici ci sono le ricadute perché non siamo ancora completamente fuori da un certo meccanismo: dallo schema di pensiero, parola e azione che ha generato l’intoppo nel naturale e amorevole fluire dell’energia.
Finché non cambiamo noi, infatti, nel nostro modo di pensare, parlare e agire, continueremo sempre ad attirare lo stesso genere di partner o di situazioni spiacevoli.

Quando si parla di uscire dalla propria zona di comfort si intende proprio questo: uscire anche da “territori” in cui ci siamo abituati… a stare male!
Paradossalmente ci sentiamo più a nostro agio in situazioni di malessere ma che abbiamo imparato a gestire, piuttosto che in circostanze che ci fanno stare bene ma totalmente nuove, che non conosciamo e che, quindi, non sappiamo affrontare. Non ancora, per lo meno 😉

2) Probabilmente avevamo bisogno di più tempo, per uscire da quella determinata situazione

Ora ti ritrovi nella stessa identica situazione “semplicemente” perché dovevi acquisire nuove capacità e maggiore consapevolezza, per uscire definitivamente dal vecchio schema – comportamentale ma anche di pensiero ed emozioni. Perciò non abbatterti quando le cose ritornano: la vita ti sta donando una nuova occasione per uscire al meglio da luoghi in cui stai più male che bene. E ora, con più esperienza e una percezione più profonda e raffinata dei vari fattori coinvolti, puoi gestirla meglio e con più forza di prima!

Come capisco che il nodo karmico è definitivamente sciolto?

A questo punto, immagino ti starai chiedendo come fai a capire quando hai finito di sciogliere il nodo karmico.
Anche in questo caso la risposta è più semplice di ciò che ti potrà sembrare. Te ne accorgerai perché, rimanendo sempre nell’esempio di una nuova relazione, nella tua vita ti capiterà una persona che ti attira tantissimo… ma allo stesso tempo il solo pensiero di iniziare un qualcosa di nuovo con lei ti intimorisce

nodo karmico come si scioglie

Ebbene, io ti dico: buttati! Hai attratto questa persona proprio perché il nodo karmico è sciolto, e ora tocca a te uscire dalla tua zona di comfort – ovvero quel malessere che tanto ben conosci e che tanto bene sai gestire!

La vita è una grande maestra. E, proprio come farebbe una maestra dotata di grande pazienza, ci sottopone più e più volte lo “stesso” problema finché, da soli, non troviamo la soluzione. Quindi, sgombra subito la tua testa dal pensiero che la vita, Dio, l’Universo ti stia in qualche modo punendo. Non è così, stai solo imparando 🙂

Manola Tegon, Scuola di Life Coaching Spirituale
Conduco i percorsi di Love Coaching creati da Ilaria “Imparare ad amare nel cambiamento continuo” e “Chiudere col passato e trovare il vero amore”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *