Quando fare sesso, i momenti migliori

quando fare sesso momenti migliori

Cara donna, non fare sesso quando…

Hai paura che connetterti con un’altra anima possa farti del male.
Pensi in termini di dare e/o avere.
Hai una qualsiasi forma di senso del dovere.

Quando hai paura di perdere l’altro se non ti rendi disponibile subito, o a quella specifica pratica.
Se credi di dover aderire a certi standard, garantire determinate performance, dimostrare qualcosa a qualcuno.

Non fare sesso, se devi usarlo per alimentare una di quelle pericolosissime menate spirituali: ora saremo collegati per sempre (come se prima non lo foste, tra voi e con tutti gli altri esseri viventi), mi sono sobbarcata il tuo karma (impossibile), pezzi della tua energia mi rimarranno appiccicati addosso per 5, 7 o 32 anni. L’energia è una e tutti gli esseri viventi sono indivisi; se hai qualche altra percezione, è solo un tuo film, quindi cambia canale ché è meglio: vivi più allegra, godi di più, rompi meno i coglioni ai mal capitati e ti alleggerisci pure fisicamente 😉

Cara donna, fai sesso quando…

L’attrazione, il desiderio e la passione sono talmente tanto più forti di te e della tua volontà che non ti riesci a trattenerti.
Quando l’altro ti sembra l’essere più calamitoso del pianeta Terra; quando non puoi proprio evitare di tenergli le mani appiccicate addosso, e il tuo corpo si protende verso di lui (o di lei) come posseduto da Madre Natura.

Fai l’amore quando senti che siete parte di una cosa unica, respirando la stessa aria a pieni polmoni, partecipando insieme di una sola meravigliosa creazione.
Quando avere le sue mani addosso e farlo entrare, e venire, dentro di te ti appare la cosa più naturale e miracolosa possibile.

Fai sesso quando trabocchi, quando esplodi, quando lo vuoi così tanto che tutto quello che ti hanno raccontato, e che ti sei raccontata, non vale più, non conta più, sei disposta a metterlo da parte, a ricrederti, a scoprire altro, a lasciarti trasportare in un luogo sconosciuto dove, misteriosamente, sai che potrà andare solo meglio.

Fare o non fare sesso

Mi rivolgo alle donne perché sono le mie interlocutrici primarie; anche gli uomini hanno tante difficoltà sessuali, ma personalmente lavoro in modo diretto soprattutto con le donne. E quante donne (quasi tutte, in verità) hanno l’abitudine

  • di fare sesso per i motivi sbagliati,
  • o di convincersi, dopo averlo fatto, che siano successe o debbano succedere delle cose “da copione”.
quando fare sesso momenti migliori

Il sesso e l’amore sono mondi che ci precludiamo, quando abbiamo questo atteggiamento. A tutti capita, in certi periodi nella vita: ferite, sofferenze, delusioni, tutti ne attraversiamo e ci salviamo come meglio riusciamo. Spesso ne usciamo ammaccate, impaurite, demoralizzate, e allora vogliamo fare diversamente dal passato, stare attente a non ripetere certi schemi che abbiamo etichettato come errori, e che di sicuro nel presente, per chi siamo diventate attualmente, lo sarebbero davvero, degli errori.
In verità, però, possiamo amare e fare sesso godendone appieno (prima, durante e anche dopo), quando siamo nel mood opposto:

  1. quando sentiamo che l’amore, e il desiderio che ne è messaggero, può trasportarci solo nei posti giusti;
  2. nei momenti in cui la paura è più che altro eccitazione e voglia di buttarsi, di crederci, di lasciarci andare;
  3. quando in fondo al cuore sappiamo benissimo e con assoluta certezza che ogni atto d’amore può fare solo bene, a noi, all’altro e al mondo intero.

Quando fare sesso: le varie scuole spirituali

Se vedi, più o meno ogni tradizione spirituale si esprime in un modo piuttosto rigido e categorico rispetto a questo tema. Ogni religione o corrente ti fornisce la propria motivazione e, ovviamente, sottolinea il fatto che lo fa per il tuo bene. Perché, “naturalmente”, il prete o la sacerdotessa new age di turno, per qualche oscura e buffa ragione, lo sanno meglio di te qual è il tuo bene…

I medici e i vari “sapienti” che parlano in giro sono come le chiese – convenzionali e new age: ognuno si ammanta di un’aura di presunta dogmatica verità e porta acqua al proprio mulino facendo riferimento a tutte le malattie che puoi prenderti, nel caso del medico, e a tutte le maledizioni che puoi attirarti addosso da qui all’eternità, nel caso del prete e della sacerdotessa new age.

Ma io dico: chi è questa gente?
Chi meglio di te può imparare a sentire cosa c’è in circolazione con un’altra anima in un preciso momento della (solo tua) vita?
C’è forse qualcuno che, più di te, può sapere cosa succede nel tuo corpo nei momenti, nelle settimane e negli anni dopo che hai fatto sesso con una persona?
Infine, chi è che ha il potere di viaggiare e rielaborare come vuole, con le energie creative che avrà avuto a disposizione solo grazie all’aver condiviso l’amore in quel momento?
Tu: l’unica persona ad avere questo potere sei tu. E nessun altro.
Anche se si finge più esperto, saggio e sapiente di te, tu non credergli; tutta questa saggezza e tutto questo potere sono solo tuoi.

Fare o non fare sesso: così ti manipolano da secoli

Ricordati come va la storia da sempre: i più potenti usano il sesso per manipolare i più deboli.
Preti e sacerdotesse new age per avere masse di pecore a dare più potere a loro e alle loro parrocchie.
Pubblicitari per venderti qualsiasi cosa.
Politici per averti meno libero possibile, più bisognoso e più pieno di bisogni insoddisfatti – così ci pensano loro a te…

E da secoli ci riescono, però, perché tu ci caschi: perché ci credi, perché ti lasci convincere del fatto che loro la sanno più lunga di te, che tu sbagli e che, se vuoi stare bene, devi ascoltarli e fare quello che ti dicono.
Dal guru alla diva di turno; dall’ammaliatore in tv alla mamma che cerca di spaventarti e castrarti; dall’amica invidiosa e stronza allo psicologo che ha capito tutto della vita. Tutta gente che, attraverso le proprie presunte verità sul sesso, vuole sottrarti il tuo potere per averti nelle proprie mani.

quando fare sesso momenti migliori

Io, ogni volta che mi ritrovo in una di queste situazioni, chiudo gli occhi, rido e mi ricordo

La mia verità sull’amore e sul sesso la so solo ed esclusivamente io; e nessuno potrà mai saperla più o meglio di me.

Questo voglio trasmettere, questo mi sembra importante salvaguardare: la dignità di ogni singola diversità, la libertà di scegliere come ci si sente e senza dover giustificare o difendere le proprie scelte, e la forza profonda che c’è dentro chi sa lasciarsi coinvolgere dall’eterno mistero del vero amore.

Ilaria Cusano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *