Secondo lavoro da casa: idee online

Secondo lavoro: perché è così importante oggi

secondo lavoro online

Da vario tempo, ormai, mi confronto con questo tema del secondo lavoro. Oggi collaboro come networker con un’azienda che mi chiama Master Business ma, al di là di questo, la mia professione di formatrice prevede anche alcune responsabilità nell’ambito delle risorse umane.
Formando delle professioniste e offrendo a molti l’opportunità di avviare un lavoro autonomo e un lavoro da casa, certe questioni emergono spesso.

  • La persona che fa costantemente fatica ad arrivare a fine mese, pagarsi una formazione, a investire su di sé e sul proprio futuro.
  • La donna che, economicamente, ancora dipende dai genitori o dal partner e che, nonostante questo, passa le giornate a lavare tende e cucinare.
  • Il giovane che non riesce nemmeno ad andarsene ad abitare per conto proprio, e che a quasi 30 anni sta ancora a casa con mamma e papà.

Queste situazioni, in Italia, sono ancora presenti in misura allarmante, direi. Perché dimostrano

  1. che c’è un serissimo problema di autonomia anche dal punto di vista materiale, il più basico – non solo psicologico o emotivo.
  2. Che la società, dal punto di vista educativo, ha fallito e continua a fallire, rispetto all’obiettivo di formare persone forti, indipendenti e mature. Sono questi i cittadini che devono tenere in piedi il sistema e prendersi cura della comunità?
  3. E che, siccome dalla società non riceviamo gli stimoli, le risorse e il supporto che ci servono per crescere, maturare ed essere degli adulti non sotto-sviluppati, in pratica, dobbiamo provvedere da soli.

Il secondo lavoro, oggi, è indispensabile proprio per tutte queste ragioni.
Perché ci garantisce una maggiore stabilità economica; ci dà modo di essere autonomi e di diventare anche noi dei punti di riferimento per qualcuno. Di affrontare con dignità i conflitti sociali nelle relazioni tra uomini e donne; nonché la difficoltà di fare dei figli. Permette ai giovani di poter crescere e costruirsi qualcosa di proprio. E ci spinge a continuare a esplorare e sviluppare i nostri talenti, che sono tanti e hanno mille doni, soddisfazioni e avventure da portarci 🙂

La mia storia con il secondo lavoro

Ne ho sempre avuto uno, e devo dire che mi ha letteralmente salvata, più volte.
Quando ero giovane, per sette anni, oltre alla Life Coach Spirituale ho fatto anche la ballerina, l’insegnante di yoga e l’attrice teatrale. Sembrano tre lavori diversi ma in realtà erano un tutt’uno. Non guadagnavo tanto, ma arrotondavo. E, soprattutto, avevo mille opportunità relazionali preziosissime: conoscevo un sacco di persone, tutte molto acculturate, interessate alla bellezza, all’arte, a ispirarsi costantemente nella vita. E tante diventavano miei clienti anche per il Coaching.
In più mi divertivo molto. Il che non è affatto da sottovalutare. Tenere alta l’energia, stare sempre su un tono emotivo elevato, è una cosa molto importante nella vita. Per il lavoro e non solo.

Dopo quei sette anni, per vari motivi, decisi di cambiare.
Era il 2012. Il mondo del lavoro stava mutando radicalmente. L’online si era già potentemente imposto, lasciando intravedere ai più svegli il crollo definitivo di tutta una serie di professioni. Anche a livello personale, mi era evidente che non volevo passare altri decenni a fare le immense fatiche fisiche che il mio secondo lavoro comportava.
E poi volevo sentirmi più libera geograficamente: il fatto che tutto era collegato allo specifico entourage romano mi infastidiva; volevo sentirmi libera di viaggiare, o di andare a vivere altrove, mantenendo la mia stabilità economica.
Per questo, a un certo punto, ho deciso di crearmi un secondo lavoro online.

Cosa mi permette il mio secondo lavoro online

Talmente tante cose che, alla fine, ho reso anche il mio primo lavoro, online 😀
Molti sono critici, al riguardo, ma è evidente che

  1. non ne sanno niente;
  2. non hanno assaggiato tutti i deliziosi frutti che un secondo lavoro online dona.

Da qualche anno, lavoro online come networker. Attualmente con questa azienda che si chiama Master Business, ma l’ho fatto anche con altre. Mi piacciono le relazioni umane, connettere le persone tra loro, offrire opportunità e lavorare in team, dunque per me è perfetto!

secondo lavoro online

Oltre a guadagnare bene e a sentirmi al sicuro anche in tutti quei periodi in cui il mio primo lavoro incontra delle oscillazioni negative, lavorare come networker mi permette di crescere tantissimo come persona. Gestisco il mio tempo e le mie attività in autonomia, ma sono comunque sempre supportata (e gratuitamente), ogni volta che ho bisogno. Posso sviluppare delle strategie insieme ad altri professionisti validi, ma anche fare delle cose di mia iniziativa. Sono costantemente a contatto con imprenditori di successo; persone creative e in gamba, con cui relazionarsi è molto motivante e ispirante.

Posso allenarmi tutti i giorni quando voglio, mangiare cose sane perché sono a casa, spostarmi dovunque mi va e continuare a lavorare (e guadagnare) serena. Conosco continuamente nuova gente, ci parlo, vedo con loro com’è possibile collaborare, come poter unire le forze per creare delle partnership di valore per tutti. Creo: la mia creatività può esprimersi come un fiume in piena! Articoli, video, post per i social, foto; mi piace tantissimo inventare di continuo piani editoriali e piccoli progetti di comunicazione che poi, andandosi a intessere l’uno con l’altro, diventano grandi narrazioni collettive. Sento, infine, di essere utile per la coesione sociale; il che rinsalda il mio senso di appartenenza e mi fa percepire la connessione spirituale che ci unisce tutti, vicini e lontani, conosciuti e non 🙂

Ilaria Cusano

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *