Ma gli uomini (e le donne) sono tutti uguali?, di Manola Tegon

Uomini tutti uguali, donne tutte uguali: pregiudizi o verità?

Almeno una volta nella vita non solo ti sei posto questa domanda, ma te la sei ripetuta come affermazione, rassegnato a quella che ti appariva una vera e propria evidenza: nella tua vita capitano sempre gli stessi uomini – o donne.

uomini tutti uguali

Continui a incappare nella stessa tipologia di persone, che ti portano inesorabilmente al fallimento della tua relazione.
E magari, sotto sotto, sei stato attratto da questo articolo proprio perché desideri che, in qualche modo, io confermi questa tua tesi, dandoti l’ennesimo motivo per lamentarti della tua “sfiga”. O invece perché, al contrario, desideri che ti dia una chiave di lettura per smontare la tua teoria.

Inizierò dicendoti che hai ragione: gli uomini sono davvero tutti uguali. Ma va precisato che la frase è incompleta, manca di un pezzetto: gli uomini che capitano nella tua vita sono tutti uguali. Fastidioso eh? 😀
Già… Un’altra scomoda verità da accettare, ma necessaria per poter vedere la questione in maniera diversa, e soprattutto funzionale alla nostra evoluzione di Anime.

Continuiamo ad attrarre un certo tipo di persone

Tralasciamo il fatto che ormai è noto a tutti che gli uomini hanno delle caratteristiche biologiche, fisiche e ormonali che fanno sì che mettano in atto comportamenti che riconosciamo come “maschili” e che, quindi, li accomunano tanto quanto li differenziano invece dall’agire “tipicamente” femminile. C’è un motivo diverso per cui, nella nostra vita, capitano sempre gli stessi uomini. Almeno fino a un certo punto.

Attiriamo di continuo la stessa tipologia di persona perché noi per primi non abbiamo ancora cambiato nulla di noi stessi; ci portiamo dietro le stesse ferite di anni fa.
Avrai sentito dire che non abbiamo il potere di cambiare gli altri, ma solo di agire su noi stessi. Una frase che suona tanto banale perché è semplicemente vera – spesso la verità è semplice e banale… e per questo scomoda.
Ti dirò di più: tanto più ci ostiniamo a non voler cambiare nulla di noi, tanto più attireremo persone simili, se non addirittura identiche, ai nostri partner precedenti. Potrà persino capitare che all’inizio ci sembreranno totalmente diversi, ma poi già solo dopo qualche mese mostreranno la loro vera natura.

uomini tutti uguali

Cosa fare allora?
Rassegnarsi a stare in relazioni con persone che non ci appagano, fare voto di solitudine o pensare di riuscire a cambiare, in qualche modo?

Di seguito alcuni consigli su come uscire da questo empasse

Fermati e rifletti su quali tipologie di persone attiri costantemente nella tua vita

Per esempio: tendi ad attrarre partner che hanno sempre bisogno di aiuto e che quindi ti fanno sentire utile, magari, inizialmente, ma poi usato e sfruttato? In questo caso, forse, c’è la necessità di soddisfare un tuo bisogno che andrebbe compreso e probabilmente ridimensionato. Chi tende ad attirare sempre lo stesso partner spesso passa da una relazione all’altra senza darsi dei momenti di pausa in cui stare da solo.
Lo so, stare da soli non è mai così piacevole, ma è una delle poche dimensioni in cui davvero possiamo capire cosa desideriamo da un partner. Capire che possiamo stare bene anche da soli, e che una nuova persona nella nostra vita deve arricchirla, portarci piacere e non un costante senso di frustrazione, inadeguatezza o privazione.

Hai bisogno di sentire che sai gestire certe dinamiche, anche se negative?

Si è attratti sempre dalle stesse tipologie di partner perché è difficile uscire dalla propria zona di comfort. A volte mettiamo in atto comportamenti paradossali, per cui preferiamo vivere relazioni in cui stiamo male, o comunque non così bene, perché almeno ne conosciamo le dinamiche, in qualche modo le sappiamo gestire.
Una relazione con una persona completamente diversa spaventa, perché dalla felicità, dallo star bene, in profondità siamo spaventati più che dall’infelicità, dallo stare male… Perché ci siamo meno abituati, purtroppo… Spesso conosciamo molto meno lo stare bene che lo stare male (che amara verità!), e temiamo che prima o poi possa finire, che non sia possibile che duri.
Ma l’Amore, quello che fa evolvere, spesso si nasconde dietro a ciò che ci è sconosciuto.

La paura

La maggior parte delle volte, è la paura che ci costringe a rivivere rapporti con partner sempre simili: la paura di cambiare, di dover vivere una situazione che non conosciamo, la paura di essere felici per davvero, che sia troppo per noi, e che una relazione sana e appagante con una persona di valore noi non siamo in grado di sostenerla. O magari che non ce la meritiamo nemmeno.

Ti accorgerai che qualcosa nella tua vita è cambiato quando arriverà una persona davvero diversa. Questo ti farà taaanta paura, tanto da desiderare (e forse anche attirare nuovamente) un partner come quelli del passato. Ma, come recita una frase a me cara, c’è un solo modo per affrontare la paura:

Fa’ ciò che temi e la morte della paura è certa

E’ esattamente ciò che ti suggerisco di fare, per meritarti un uomo (o una donna) diversi 🙂

Manola Tegon, Scuola di Life Coaching Spirituale
Conduco i percorsi di Love Coaching creati da Ilaria “Imparare ad amare nel cambiamento continuo” e “Chiudere col passato e trovare il vero amore”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *