Voltare pagina nella vita, di Emanuela Viara

Come voltare pagina

Prima o poi capita di dover voltare pagina. Solitamente, inizia con il dover vivere una situazione difficile, un momento buio: un partner che ti lascia, la perdita del lavoro, un portafoglio rubato.

voltare pagina nella vita

La reazione più comune è quella di provare emozioni di sconforto, tristezza, abbandono, disperazione, rabbia. Il mondo sembra caderti addosso e ti domandi

Perché capita sempre a me?

Contemporaneamente punti i piedi a terra e pensi

No, non doveva andare così!

Ovviamente non c’è molto da fare per cambiare la situazione; puoi lamentarti di come le cose sono andate storte e aspettare che il tempo faccia il suo dovere che, come si dice, è la miglior cura 😉

Posso dire di avere reagito così per molto tempo. I risultati, però, erano sempre gli stessi, e anche abbastanza deprimenti. Certo, i momenti felici non sono mai mancati, ma era l’approccio di base che sbagliavo.
Tendiamo a comportarci come delle mosche che continuano a sbattere contro lo stesso vetro. Alcune volte, però, la vita ci riserva degli schiaffoni talmente forti da farci aprire un po’ di più gli occhi.
È stato in un momento come questo che ho smesso di sbattere contro il solito vetro e ho cercato una via di uscita alternativa.

Veniamo al punto, come si può voltare pagina nella vita?

Innanzitutto, do per scontato che voltare pagina si può.
In secondo luogo, ci tengo a sottolineare che per ottenere un cambiamento, bisogna volerlo dal profondo di sé, fino alle ossa.

Inizialmente è importante avere pazienza e vivere le emozioni che emergono. Alcune sono terribili, ma scappare serve solo a rimandare il problema, che senza dubbio si ripresenta triplicato in un secondo momento.
Mettersi in una condizione di presenza alle emozioni, guardarle per quello che sono senza giudicarle, è fondamentale.
In questa prima fase non bisogna correre; ci si deve permettersi di elaborare l’accaduto e, nel caso in cui non sia successo niente di particolare, chiarirsi le idee.
Definire cosa non ci piace della nostra vita, come vogliamo cambiarla. Più ci guardiamo in profondità e meglio è.

A questo punto ci sono due strade.

voltare pagina nella vita

La prima è quella più conosciuta: ci lamentiamo, non accettiamo la situazione, proviamo un continuo stato di sofferenza e ci aspettiamo in modo passivo che la vita sia più buona, sperando che ci faccia incontrare il partner o il lavoro che finalmente ci renderanno felici.

La seconda strada, invece, consiste nel porci in un atteggiamento attivo, in cui facciamo spazio alla consapevolezza e alla responsabilità del nostro potere interiore, della capacità di affrontare la vita.
Possiamo assumere un atteggiamento di fiducia verso l’esistenza. Possiamo pensare

Se l’esistenza mi ha posto di fronte a questa situazione forse è perché era il meglio che potesse accadermi, semplicemente non me ne rendo conto.
Se è andata così poco male, posso prendere un’altra direzione.

Einstein diceva

Non possiamo pretendere che le cose cambino se continuiamo a fare le stesse cose.

In questo modo è più facile accettare l’accaduto, lasciarlo andare e cominciare a vivere la situazione presente senza lamentarci.

Questa è un’ottima opportunità di trasformazione!

Spesso rimaniamo legati a vecchie abitudini e modi di essere, ma in questa fase è molto utile lasciare andare alcune parti di noi, stupire noi stessi e permettere a nuovi aspetti di esprimersi.

Un ingrediente per catalizzare il cambiamento, ma che consiglio di applicare in ogni caso, è vivere la gratitudine: riuscire a essere grati proprio in un periodo in cui le cose prendono una brutta piega è uno dei regali più grandi che ci possiamo fare. È gratis e richiede uno sforzo minimo.
Ricordarci di essere grati di qualsiasi cosa ci venga in mente, anche la più banale (anche se a mio avviso non c’è mai niente di banale per esserlo), almeno una volta al giorno: innesca dei cambiamenti interiori ed esteriori incredibili!

Identificato l’obiettivo che vuoi raggiungere, sentendo dal profondo questa esigenza, è importante muoverti in questa direzione senza troppe distrazioni. Può rivelarsi utile leggere libri, frequentare corsi o perché no? fare un percorso di coaching per integrare quegli aspetti che ancora mancano per raggiungere lo scopo che desideri.

Lo scoglio è iniziare questo processo, ma con disciplina e forza di volontà i risultati non tardano ad arrivare.
Buon cambiamento!

voltare pagina nella vita

Emanuela Viara – Life Coach Spirituale & Love’s Angel
www.manuamaru.it
Pagina FB: Amaru – Emanuela Viara

 

Dettagli Articolo
Voltare pagina nella vita
Titolo
Voltare pagina nella vita
Descrizione
Prima o poi capita di dover voltare pagina. Solitamente, inizia con il dover vivere una situazione difficile, un momento buio: un partner che ti lascia, la perdita del lavoro, un portafoglio rubato...
Autore
Publisher
Life Coach Spirituale
Logo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *